Benvenuti nel mio blog!!! - Emozioni Dietro L'Obiettivo ...

11 agosto 2008

Alpe di Pampeago

Un'ottima luce e sicuramente un'attrezzatura di qualità sono i requisiti necessari per ottenere scatti piacevoli. E le prime ore del mattino o l'ultima luce prima che il sole tramonti sono i momenti più ricercati per questa finalità. E' anche certo però che non ci si può sempre svegliare alle tre di mattina per giungere nel luogo dove si è progettata la nostra escursione solo per poter sfruttare la luce migliore!! Per fortuna si possono ottenere foto per noi interessanti (magari ai più appariranno banali!!, ma l'importante è che per noi siano le foto migliori mai scattate!!) sfruttando qualche piccolo accorgimento e aiuto extra.
Prima cosa che ritengo scontata, ma fondamentale, è cercare di evitare di effettuare fotografie paesaggistiche in piena controluce, tanto più se il soggetto che abbiamo deciso di inquadrare è una bella montagna innevata (a meno che non si stia cercando qualche effetto particolare...!). Basta calcolare in anticipo l'orientamento del sole e, se possibile, organizzare la nostra escursione in funzione anche di questa variabile; altrimenti sapremo già di partenza che raccoglieremo delle ottime foto ricordo, magari a volte un po' sovraesposte...
Un aiuto extra, che se ben utilizzato ci farà guadagnare sicuramente in qualità, è dato dal filtro polarizzatore circolare: questo strumento permette di eliminare i riflessi dati dalle superfici non metalliche, come l'acqua, il vetro, ... Inoltre incrementa il contrasto e la saturazione dei colori, in modo particolare del verde e dell'azzurro (tornerà molto utile quindi a chi come me ama la montagna!!).



Foto1: NikonD40 + Nikkor18-55m a 38mm - ISO400 - f/11 - 1/125sec + POLA
Foto2: NikonD40 + Nikkor18-55m a 38mm - ISO400 - f/11 - 1/160sec + POLA

L'Alpe di Pampeago, rinomata località sciistica, offre anche in altre stagioni notevoli possibilità escursionistiche date per lo più dal gruppo del Latemar. Il paesaggio a 360° offerto dalla sua vetta, dev'essere qualcosa di unico vista la sua posizione (deduzioni, perchè non ci sono mai salito...). Ma già i pascoli ai suoi piedi ricchi di verde, alternati a fitti boschi di pino cembro, appaiono ai nostri occhi come un incanto. Se poi anche il vento ci fornisce dilettevoli disegni, non ci resta altro che ammirare queste opere della natura!!



Foto3: NikonD40 + Nikkor18-55m a 18mm - ISO400 - f/11 - 1/100sec + POLA
Foto4: NikonD40 + Nikkor18-55m a 23mm - ISO400 - f/11 - 1/100sec + POLA

2 commenti:

Andrea Moro ha detto...

Concordo su tutto! La luce della tarda mattinata in montagna è comunque bellissima, specie se esaltata dai giochi di luce e ombra creati dalle nuvole e se si usa per l'appunto un polarizzatore. La prima è uno spettacolo, con quei raggi che illuminano la radura. Le altre sono tutte molto belle, con composizioni curate...e anche il posto merita!

Ciao

Andrea

Enrico ha detto...

grazie Andrea! sono appunti dati un po' da suggerimenti, un po' dall'esperienza (poca!!)!!

ATTENTION

All images contained in this site and their respective copyright are the sole property of Enrico Grotto and as such are protected by Italian and International Copyright Laws. They may not be copied or downloaded in part or whole using any digital, electronic or photographic means or stored in a retrieval system by any person(s), company or companies without prior written permission of the owner-photographer. For whichever use or information you can contact me via email. Thanks.