Benvenuti nel mio blog!!! - Emozioni Dietro L'Obiettivo ...

9 luglio 2008

Pasubio, con la testa tra le nuvole...

Partenza: Passo Pian delle Fugazze (1160m s.l.m.)
Arrivo: Cima Palon (2235m s.l.m.)
Durata: 3,5 ore.

Giornata con luce piatta oggi mercoledì 09/07/2008 al Pasubio (Vi), lungo la Strada degli Eroi e il Sentiero delle Creste, per raggiungere Cima Palon e da qui scendere verso il Rif. Papa prima del rientro al punto di partenza.
La partenza è avvantaggiata dall'abbondante vegetazione che in giornate particolarmente soleggiate protegge dal caldo eccessivo; il sentiero, che si scosta dalla Strada degli Eroi, è ben curato e segnalato, ma ciò non toglie la necessità di calzature idonee [foto: 1; 2; 3]! Oggi, prima e molto probabilmente ultima volta, in una delle numerose curve che il sentiero percorre mi è stato possibile osservare degli upupa: purtroppo il tempo non è stato sufficiente per portare a casa qualche scatto! Proseguendo, la vegetazione si fa via via più rada fino a condurci in un mare di aghi verdi del pino mugo!! Da qui, è possibile scorgere (tempo permettendo) le Piccole Dolomiti nella loro maestosità (Cornetto, Carega e Pasubio) [foto 4; 5]. Nei numerosi sprazzi che si incontrano, non è difficile ammirare le numerose specie floreali che caratterizzano il sentiero in questo periodo (mio fratello Matteo, autore delle macro qui esposte, l'ha ribattezzato il "Sentiero dei fiori"!!) [foto: 6; 7; 8; 9; 10]. L'ultima ombra offerta da qualche arbusto, prima di incamminarci (all'imbocco della galleria) sul Sentiero delle Creste: il sentiero si inerpica sul ciglio di un dirupo, con numerosi sali e scendi e passaggi che richiedono un minimo di prudenza!, ma lo spettacolo è affascinante [foto: 11; 12; 13: 14]; questo punto offre parecchi spunti panoramici, ma rare sono le occasioni in cui si può sfruttare a pieno questa paradisiaca fabbrica di nuvole!! Se la fortuna ci assiste, è possibile intravedere sul versante opposto il Sentiero delle Gallerie, che conduce fino al Rif. Papa [foto: 15]; non rare sono le frane in questo tratto e di alcune si notano bene i segni... [foto: 16]. Del panorama che da Cima Palon si può godere posso solo fare supposizioni, visto ciò che il tempo permetteva di vedere oggi... [foto: 17; 18].


Le altre foto a cui rimandano i link presenti nel testo:






Dati di scatto:
1. D40; 18mm-1sec-f/22-iso200+POLA+Tripod
2. D40; 18mm-3sec-f/22-iso200+POLA+Tripod
3. D40; 18mm-1/2sec-f/22-iso200+POLA+Tripod
4. D40; 55mm-1/13sec-f/32-iso200+POLA+Tripod
5. D40; 26mm-1/25sec-f/25-iso200+POLA+Tripod
6. D40; 175mm-1/400sec-f/5.6-iso200
7. D40; 200mm-1/800sec-f/5.6-iso800+POLA
8. D40; 200mm-1/320sec-f/5.6-iso200
9. D40; 200mm-1/8000sec-f/5.6-iso200
10. D40; 155mm-1/250sec-f/5.3-iso200
11. D40; 55mm-1/320sec-f/10-iso200+POLA+Tripod
12. D40; 23mm-1/10sec-f/25-iso200+POLA+Tripod
13. D40; 18mm-1/30sec-f/22-iso200+POLA+Tripod
14. D40; 18mm-1/50sec-f/22-iso200+POLA+Tripod
15. D40; 200mm-1/640sec-f/6.3-iso200
16. D40; 55mm-1/200sec-f/10-iso400
17. D40; 18mm-1/4sec-f/22-iso200+Tripod
18. D40; 31mm-1/2.5sec-f/25-iso200+Tripod

Le foto non sono postate nell'ordine riportato nel testo per motivi di organizzazione dello spazio; i dati di scatto fanno riferimento all'ordine degli scatti così come illustrati nel testo.


Se desiderate ulteriori informazioni sul Rif Papa e il Sentiero delle Gallerie cliccate qui.


_______________________________________________________________________________________________________

2 commenti:

Luca ha detto...

Ciao Enrico, bel post su una montagna che ho sempre desiderato visitare, ma fino ad oggi non ne ho avuto modo. Ho letto molto sulla guerra del Pasubio e del vicino Ortigara, e mi piacerebbe visitarle, come già ho fatto anni fa con la zona delle 3 Cime e delle Dolomiti di Sesto. Trovo molto belle le foto del sentiero, anche la 13 è molto bella, con il filo di cresta che ti invoglia a salirci.... Vorrà dire che quando avrò l'occasione di passarci, mi farai da guida.

Ciao, Luca

Enrico ha detto...

Più che volentieri!! Diciamo che l'ascesa qui descritta conduce nell'ultimo tratto, appunto il sentiero delle creste, nella zona che è stata fortificata, con la presenza di più di qualche posto di vedetta ancora visitabile senza esagerati rischi, passa per un piccolo museo di guerra di recente creazione e raggiunge cima Palon, sede delle trincee più importanti se così si può dire. Stessa meta di cima Palon è raggiungibile anche attraverso il sentiero delle gallerie, molto molto particolare perchè ripercorre una delle vie d'accesso a questa zona utilizzata in tempo di guerra. Provo a riguardare vecchi scatti, magari non particolarmente eclatanti ma che ti possano rendere un minimo di idea...

ATTENTION

All images contained in this site and their respective copyright are the sole property of Enrico Grotto and as such are protected by Italian and International Copyright Laws. They may not be copied or downloaded in part or whole using any digital, electronic or photographic means or stored in a retrieval system by any person(s), company or companies without prior written permission of the owner-photographer. For whichever use or information you can contact me via email. Thanks.